Cosa copre L’assicurazione animali domestici

Assicurazione Animali domesticiQuando si decide di avere un animale domestico, bisogna sempre assicurargli di avere le cure necessarie per poter vivere una vita sana e dignitosa.

Oltre a prendersi cura del proprio compagno a 4 zampe, tuttavia è bene anche tenersi sempre al sicuro da eventuali danni che esso potrebbe provocare a terze persone. Proprio per garantire questo duplice servizio sono nate le assicurazioni sugli animali domestici.Esse sono divise in due grandi categorie, quelle relative alla responsabilità civile e quelle relative al campo medico e sanitario.

Cerchiamo di analizzarle entrambe per capire quali sono i vantaggio e che cosa esse coprono.

La responsabilità civile, così come per uomini, implica il dover di rimborsare un danno che si è provocata ad un altra persona ingiustamente. Ovviamente anche gli animali potrebbero provocare un danno di questo tipo, ad esempio mordendo qualcuno, oppure creare problemi all’interno del giardino del vicino. I casi sono i più disparati e per sentirsi sempre al sicuro si potrebbe decidere di optare per la stipula di un’assicurazione sull’animale.

Questa tipologia di contratto è sempre più utilizzata ed in effetti assicura il pagamento in molti casi di danni arrecati dall’animale. Il padrone resta sempre civilmente responsabile per i danni creati dal suo animale domestico, tuttavia esso può tradurre il rischio di un possibile danno nel pagamento di un premio assicurativo ben preciso. In sostanza è la funzione di ogni tipo di assicurazione, viene traslato il rischio di un incidente in capo alla compagnia di assicurazione che, in caso di danni, provvederà a rimborsare i costi sostenuti.

Le assicurazioni di questo tipo non coprono solamente i danni causati alle altre persone, bensì anche quelli verso le cose. Questo aspetto è molto importante se si pensa che un animale domestico potrebbe sempre creare problemi anche ad oggetti costosi di un terzo soggetto. Se, ad esempio, si va a casa di un amico con il proprio compagno a 4 zampe e questo dovesse causare dei danni all’arredamento, si potrà sempre invocare il pagamento da parte della società assicuratrice che, dopo aver verificato il preventivo, procederà con erogare la somma stabilita.

La seconda tipologia esistente è quella delle polizze mediche e sanitarie. Queste hanno lo scopo di tenere al sicuro l’animale da eventuali problemi medici che potrebbe avere nel corso della sua vita, ad esempio durante un viaggio. In sostanza si procede pagando un premio assicurativo e si riceve, come controprestazione, la sicurezza di avere le spese sanitarie pagate qualora l’animale dovesse sviluppare problemi di salute.

Questo tipo di assicurazione è molto utile perché permette di essere sempre in grado di offrire le cure necessarie e di non lasciare mai il proprio animale domestico senza le dovute attenzioni. Ovviamente anche in questo caso si tratta di un contratto e, come tale, ci sono delle clausole.

Quando si decide di stipulare una polizza di questo tipo è sempre bene controllare attentamente quelle che sono le condizioni applicate, in questo modo si eviterà di incorrere in spiacevoli fraintendimenti. Infatti molto spesso sono previsti dei massimali di spesa, ovvero delle cifre limite oltre le quali l’assicurazione non sarà più obbligata a pagare ma dovrà provvedere ad integrare il padrone.

Esistono anche casi in cui è previsto un numero massimo di operazioni sanitarie all’anno, oppure un valore per ognuna di esse. In ogni caso questi strumenti risultano essere sempre molto utili per avere una certa serenità nei confronti dell’animale e sapere che esso sarà sempre tutelato, così come lo sarà anche il padrone.

 

Che nè pensi? Lasciaci la tua opinione