Consigli di viaggio

È il migliore amico dell’uomo e il nostro fedele Fido ci segue proprio ovunque, anche in vacanza. Progettare un bel viaggio per rigenerare corpo e spirito dalla frenesia e dal tram tram della vita quotidiana è certamente un’esperienza entusiasmante e una piacevole avventura e, che sia il mare, la montagna o una località estera, la compagnia del nostro cane è irrinunciabile!

Organizzare una vacanza a “misura di Fido” comporta naturalmente delle difficoltà maggiori, poiché richiede una più attenta ricerca delle località e delle strutture ricettive adatte ad accogliere gli animali, oltre che una più accorta cura dei dettagli. Nonostante ciò, portare il nostro cane in vacanza non solo è possibile, ma anche divertente.

Video con I consigli di Simone Dalla Valle famoso Dog Trainer

Il segreto è essere previdenti. Alcuni semplici consigli saranno allora utili per prevenire gli imprevisti e godersi al meglio il soggiorno.

Innanzitutto, importante è abituare il nostro amico a quattro zampe a viaggiare fin da quando è un cucciolo, piuttosto che aspettare che abbia raggiunto l’età adulta, quando adeguarsi ad uno stravolgimento dei ritmi quotidiani e dei luoghi vissuti normalmente sarà ancor più complicato. Da non sottovalutare sono, infatti, i problemi che possono derivare dai cambiamenti della routine quotidiana indotti da un viaggio, per questo un utile accorgimento consiste nel cercare di rispettare gli orari dei pasti e della passeggiata igienica anche in vacanza.


Non è superfluo poi ricordare che, in generale, è bene evitare i viaggi troppo lunghi, a meno che non si parte in auto, in quanto il cane ha bisogno di soste, che divengono più lunghe e frequenti quando il nostro compagno di viaggio è un cucciolo.

Quando ci si sposta in treno o in aereo o ci si muove con i mezzi pubblici, inoltre, è buona norma che il nostro amico indossi il panno igienico, al fine di evitare spiacevoli inconvenienti e di non arrecare seccature alle altre persone.

Un’importante accortezza, inoltre, è quella di far mangiare il cane almeno otto ore prima della partenza, in modo da evitare che durante il viaggio accusi problemi digestivi.

E ancora, bisogna evitare di tenere i cani in piccoli ambienti chiusi, così come l’esposizione al sole nelle ore più calde durante i periodi estivi, in quanto ciò potrebbe mettere seriamente a rischio la loro incolumità fisica.

È ora giunto il momento, per molti vissuto come stressante e faticoso, di chiedersi cosa mettere nella valigia di Fido. I nostri consigli e un piccolo promemoria prima di partire vi aiuteranno ad evitare la tensione psicologica derivante dalla scelta delle cose da portare e dalla paura di scordare il necessario a casa.

Innanzitutto, è sempre utile portare con sé il libretto sanitario del cane, così come un kit di pronto soccorso, contenente l’antiparassitario utilizzato abitualmente, un disinfettante, dei cerotti, delle garze, una pinza per l’estrazione di eventuali corpi estranei infilzati nelle zampe, un medicinale contro il mal d’auto o di mare. In ogni caso, prima di affrontare un viaggio, è sempre bene consultare il veterinario, in quanto sarà in grado di fornirci degli utili consigli, anche in considerazione della pregressa conoscenza del nostro caro amico.

È anche importante mettere in valigia gli oggetti familiari di Fido, poiché ci potranno essere d’aiuto nel non semplice compito di far sentire il cane a suo agio in un ambiente desueto e vissuto come estraneo. Per le stesse ragioni sarà utile portare con sé, se possibile, la sua cuccetta.

Non meno importante, per motivi simili, è mettere in valigia un’adeguata scorta del cibo che il nostro amico è solito mangiare, in quanto sarà utile per evitare di modificare drasticamente le quotidiane abitudini dell’animale.

Da non dimenticare palette e sacchetti igienici: pulire è buona norma, oltre che reso obbligatorio dalle leggi vigenti, che prevedono delle sanzioni nel caso in cui non si ripuliscano gli escrementi del nostro amico a quattro zampe. Altrettanto obbligatorio secondo la legislazione nazionale è che il cane abbia nei luoghi pubblici guinzaglio e museruola, per questo non scordatevi di riservare un posto per questi oggetti in valigia.

Utile per le passeggiate in spiaggia o nei boschi, oltre che per il viaggio, è poi la borraccia per l’acqua, poiché, come noi, anche Fido ha bisogno di dissetarsi e di ristorarsi, soprattutto nei periodi estivi o nei luoghi caldi.

Inoltre, se per le vostre vacanze scegliete una meta calda e soleggiata è utile portare con voi un ombrellone, nel caso in cui le strutture in cui vi recate ne fossero sprovviste.

Infine, non dimenticate shampoo e spazzola, che vi aiuteranno a tenere sempre pulito il vostro animale e saranno una dimostrazione della voglia di prendervi cura di lui anche e a maggio ragione in una situazione diversa da quella abituale.

2 Commenti a “Consigli di viaggio”

  1. carla Says:

    Salve,vorrei sapere se gli alberghi che ammettono cani richiedono il loro libretto sanitario grazie

  2. Valentina Says:

    Buongiorno, in questo caso il NE si scrive così :)

Che nè pensi? Lasciaci la tua opinione