DogFriendly: una certificazione di garanzia per hotel, bar, ristoranti ed attività commerciali

DogFriendlyDa un’idea nata un anno fa, da due giovani con la passione per i cani, prende il via in tutta Italia un’iniziativa che promuove la cultura dell’accoglienza di Fido nei locali pubblici.

Dog Friendly è infatti la prima certificazione di garanzia per hotel, bar, ristoranti ed attività commerciali.

Questo progetto nasce dall’esigenza di poter trascorrere il proprio tempo libero e le proprie vacanze con il nostro cane, ció significa avere la possibilità di passare le ore fuori casa in tutta serenità con il nostro amico a 4 zampe.

Ad oggi nel bel Paese circa il 40% delle famiglie possiede un pet e il dato sembra in continua crescita. Una parte di queste sceglie di andare in vacanza con il proprio cane cercando e scegliendo strutture alberghiere che, oltre ad accettare i cani, abbiano un occhio di riguardo nei confronti del nostro fedele amico. Molto spesso capita che la famiglia non voglia separarsi dal loro cane e piuttosto di lasciarlo a casa decida di non andare in vacanza.

Proprio per questo sempre più strutture ricettive accettano tra i loro clienti famiglie con cane al seguito. Ma come viene ricevuto l’ospite a 4 zampe?

Qui nasce il problema che ha dato il via al progetto Dog Friendly: dare uno standard di garanzia alle strutture che aderiscono all’iniziativa garantendo una serie di servizi e comportamenti dettati da un “Codice Etico” stilato valutando attentamente le esigenze del cane.

All’interno delle strutture certificate, riportate nel sito www.dogfriendly.it, il cliente troverà a disposizione 2 ciotole (acqua e cibo), un cuscinone/cuccia per il riposo, sacchetti igienici sempre disponibili ed anche il contatto di un veterinario di zona per ogni evenienza. Oltre a questo la struttura si impegna a ricevere solo cani vaccinati e con regolare libretto e a dar loro la miglior sistemazione possibile per non arrecare disturbo alle altre famiglie ospitate.

Ogni struttura dovrà seguire queste linee guida e potrà creare, a seconda delle proprie esigenze, un piccolo regolamento interno, che descriva per esempio le aree ad accesso libero e quelle interdette.

Oltre alle strutture ricettive, Dog Friendly dà la possibilità di certificazione anche a tutti i bar, ristoranti ed attività commerciali, ovviamente con criteri diversi rispetto ai primi. Tutti gli aderenti riceveranno un marchio di garanzia che potranno esporre all’esterno del locale per essere subito riconosciuti.

Anche prendere un caffè, fare shopping o trascorrere una tranquilla serata al ristorante con i propri pelosi non sarà più un problema.

Dog Friendly, con questa iniziativa, si propone come punto di riferimento per l’accoglienza del cane in Italia, diffondendo una cultura che sta prendendo sempre più piede ma che, rispetto ad altri paesi, è ancora in una fase iniziale.

È già attiva la pagina Facebook www.facebook.com/dogfriendly.it che, in poche settimane, raccoglie già parecchi consensi, ed il sito internet. Questi strumenti faranno sia da interfaccia per l’affiliazione, ma anche da vetrina per gli aderenti.  Un modo in più quindi per attrarre un’importante fetta di mercato che chiede maggiore accessibilità.

Che nè pensi? Lasciaci la tua opinione